Cioccolatini ripieni (con amarena e cioccolato bianco)

 

 

Non c’è così tanta metafisica sulla terra come in un cioccolatino.
(Fernando Pessoa)

Per i Maya il cioccolato era la “bevanda degli dei “, per gli studiosi della Boston University  il cioccolato allunga la vita , per me è un profondo contatto e unione con madre terra.

 

 

E’ tempo di pulizie e l’altro giorno nel riordinare il mio amato angolo di pasticceria mi sono imbattuta in uno stampo in silicone per cioccolatini avuto in dono a Natale.

Vuoi i tanti impegni ed altre tipologie di lavoro l’ho lasciato a riposare nel cassetto e nella sua confezione originale fino all’altro giorno.

In realtà per fare i cioccolatini, non simpatizzo molto con gli stampi in silicone, in quanto il materiale morbido e malleabile crea un po’ di problemi in alcuni passaggi che andremo a vedere, preferisco quelli in policarbonato, tuttavia malgrado il lavoro sia stato più lungo e faticoso il prodotto finale mi ha soddisfatto ampiamente.

Ma veniamo a noi.

 

 

Ingredienti per 15 cioccolatini (il guscio)

 

100 gr di cioccolato fondente al 70%

 

Andrete a costruire il guscio del cioccolatino, che dovrà essere un bel po’ spesso, soprattutto nei cioccolatini con ripieno liquido come in questo caso.

Per fondere il cioccolato ho utilizzato il metodo del bagnomaria, non avendo ancora il forno a microonde.

Per il bagnomaria prendete un pentolino e riempirlo, per 1/4,di acqua , procuratevi una ciotola che vada ad incastrarsi perfettamente con il pentolino (l’acqua non dovrà mai venire a contatto con il cioccolato) in questa ciotola spezzettate 30 gr di cioccolato e a fiamma moderata mescolate fino a quando il cioccolato sarà sciolto, togliete dal fuoco, e in quella ciotola incorporate poco per volta i restanti 20 gr di cioccolato mescolando sempre.

Una volta che il cioccolato è completamente sciolto, immergete il pennello in setole naturali nel cioccolato e ricoprite ogni guscio dello stampo.

Poggiate lo stampo in silicone su un vassoio e sbattete il vassoio sulla base di lavoro con sopra lo stampo ( questa procedura serve a togliere eventuali bolle d’aria, se adoperate lo stampo in policarbonato non c’è bisogno che lo poggiate sul vassoio, il vassoio ci serve come base di appoggio ,il silicone essendo morbido non si riuscirebbe a fare questa procedura da solo.)

Fatto questo passaggio capovolgete lo stampo in silicone su una gratella, poggiata su una ciotola, per far scivolare il cioccolato in eccesso.

Dopo questo procedimento poggiate lo stampo sul vassoio e riponetelo in frigo per 10 minuti.

 

 

 

Rimettete sul fuoco il pentolino con l’acqua e la ciotola all’interno e andate a fondere altri 30gr di cioccolato, seguendo lo stesso procedimento.

Prendete lo stampo dal frigo e ripete l’operazione precedente ( dal pennello, fino alla gratella) , rimettete nuovamente in frigo.

 

 

Occupiamoci del ripieno al cioccolato bianco

 

Ingredienti

 

50 gr di panna fresca

200 gr di cioccolato bianco

 

Succo di amarene sciroppate

siringa (senza ago) da 5 ml

 

Riscaldate in una pentola dal fondo spesso la panna, togliete dal fuoco, spezzettate all’interno il cioccolato e mescolate fino alla completa fusione.

Versate il composto in una ciotola e lasciatela a temperatura ambiente.

Estraete lo stampo dal frigo, versate il succo di amarena in un contenitore, aspiratene un po’ con la siringa e riempite con poche gocce tutti i gusci di cioccolato, questa volta lo stampo va messo in freezer  per altri 10 minuti.

 

 

 

Durante i quali il succo di amarena si sarà solidificato e potrete farcire con il cioccolato bianco.

Con un cucchiaino prelevate un po’ di cioccolato bianco e delicatamente lo adagiate sullo strato di amarena.

Non coprite il guscio completamente, vi servirà lo spazio per chiudere i cioccolatini con il cioccolato fondente, lasciate più o meno 2 millimetri.

Sempre con il vassoio sottostante sbattete per livellare bene il cioccolato bianco senza bolle d’aria, e mettete il tutto in frigo per altri 10 minuti.

 

 

 

Ingredienti per chiusura cioccolatini

 

50 gr di cioccolato fondente al 70%

 

Ultimo step da fare è sigillare il ripieno dei vostri cioccolatini con un “tappo “ di cioccolato.

Per fondere il cioccolato effettuate lo stesso procedimento descritto sopra, ossia pentolino e tecnica del bagnomaria solo 30 gr si fondono il resto si aggiunge dopo a fuoco spento.

Prendete lo stampo dal frigo immergete la punta del pennello, e senza spalmare fate colare il cioccolato all’interno, ora potete livellarlo bene aiutandovi con il dosso di un cucchiaino leggermente unto di olio.

Fate riposare in frigo una ventina di minuti.

Riprendete lo stampo lo capovolgete all’interno del vassoio, e delicatamente, uno per volta, passate ad estrarre i cioccolatini.

 

 

Per gli stampi in silicone si procede così.

Vassoio sottostante e stampo con il ripieno rivolto verso di voi.

Lentamente allargate con le due mani la superficie di ogni stampino.

Capovolgete lo stampo sul vassoio ( ripieno a contatto del vassoio) e lentamente fate una pressione con i due pollici poggiati sopra ogni stampino e premete, delicatamente, verso il basso.

Il guscio finale va liberato dallo stampo con le mani sempre delicatamente.

 

 

 

Se durante questo step avete difficoltà o paura che si rompano i cioccolatini, potete porre lo stampo in freezer una ventina di minuti e ripetere questa operazione, con più tranquillità, in quanto i cioccolatini saranno più solidi.

E che dire…per fare queste foto ho chiesto al mio compagno se me li sottraeva, perché erano troppo goduriosi…

 

 

 

Adesso io e lei sediamo insieme nella sua stanza e mangiamo cioccolato, e io le dico che in un futuro lontano, quando entrambi andremo in cielo, dovremmo cercare di prendere le sedie una accanto all’altro, vicino al tavolo del dessert.
(Anne Lamott)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *