Tartellette al cioccolato

L’estate è l’unica stagione dove posso sentirmi veramente libera e felice.

 

Frolla – Cioccolato

 

 

L’estate con le sue passeggiate mattutine sulla spiaggia con i piccoli riccioli di acqua che ti solleticano i piedi;

L’estate con le sue magliette leggere e spensierate; con un fresco gelato al cioccolato consumato dietro i tavolini di una gelateria; L’estate con le sue urla di gioia e spensieratezza dei bimbi che giocano da mattina a sera; l’estate con la luna più grande e più luminosa, con il cielo che piove stelle.

L’estate con i suoi tormentoni estini che da sempre accompagna le nuove generazioni, l’estate con tu ed io seduti in riva al mare abbracciati senza pensare ad un domani, perché oggi non ha fine.

Il caldo estremo sulla pelle, le notti bianche, e i dolci appena sfornati questa per me è la stagione più bella, vorrei abitare in uno di quei paesi dove l’estate non ha fine malgrado le abitudini quotidiane…

 

 

Vi lascio la ricetta delle mie tartellette al cioccolato consumate al chiaro di luna.

 

Frolla – Cioccolato

 

Tartellette al cioccolato
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Recipe type: Frolla
Ingredients
  • Per la Frolla:
  • 220 gr di Farina
  • 100 gr di Fecola
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 180 gr di burro (morbido)
  • 80 gr di zucchero a velo
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • Per la Crema alla vaniglia:
  • 300 gr di Latte
  • 2 Tuorli
  • 2 Cucchiai di estratto di vaniglia
  • 50 gr di amido di mais
  • 80 gr di zucchero semolato
  • Glassa a specchio (copertura):
  • 100 gr di Panna
  • 200 gr di Cioccolato fondente al 70%
  • 30 gr di burro
  • 1 cucchiaino di glucosio
Instructions
  1. Per la Frolla:
  2. Nella boule della planetaria versate i due tipi di zucchero, il burro e con il gancio K (foglia) montate fino a rendere il tutto una crema.
  3. Aggiungete le due farine e azionate la planetaria, velocità bassa, incorporate uno per volta i tuorli e l’estratto di vaniglia, alzate la velocità e impastate fino ad ottenere una palla.
  4. Sistemate la frolla all’interno di una pellicola e riponetela in frigo per 30 minuti.
  5. Per la Crema alla vaniglia:
  6. Nella boule della planetaria con il gancio a filo montate i tuorli con lo zucchero e l’estratto di vaniglia, aggiungete a pioggia l’amido e quando il composto è soffice versate il latte a filo continuando ad impastare sempre a velocità media.
  7. Versate l’intero composto in una pentola dal fondo spesso e a fiamma bassa cucinate sempre mescolando fino ad addensarsi.
  8. Assemblaggio:
  9. Imburrate 8 stampi per tartellette
  10. Prendete la frolla, stendetela tra due fogli di carta forno spolverizzati di farina, ad uno spessore di due millimetri, coppateli, con un coppapasta leggermente più grande dello stampo, e rivestite gli stampi.
  11. Bucherellate il fondo ed infornate in forno caldo a 170° per 30 minuti.
  12. Glassa a specchio:
  13. Spezzettate il cioccolato.
  14. Riscaldate la panna, non deve bollire, aggiungete il cioccolato e mescolate a fuoco spento, aggiungete il glucosio e successivamente il burro e mescolate.
  15. Farcitura:
  16. Sistemate le tartellette su un vassoio, riempite la sac a poche usa e getta con la crema alla vaniglia, tagliatene la punta, e farcite le tartellette.
  17. Con il dosso di un cucchiaio leggermente bagnato lisciate la superficie.
  18. Versate sopra delicatamente la glassa a specchio, e con delicatezza ruotate la tartelletta cosicché il liquido si distribuisca in maniera omogenea su tutta la superficie.
  19. Quando la glassa si sarà stratificata potete decorarla a vostro piacimento.
 

Frolla – Cioccolato

 

 

 

Frolla – Cioccolato

 

 

 

 

 

 

Frolla – Cioccolato

 

 

 

 

Frolla – Cioccolato

 

 

Frolla – Cioccolato

 

 

Buone vacanze a tutti

 

Frolla – Cioccolato

 

 

 

1 Comment

  • Tatiana ha detto:

    Condivido la tua passione per l’estate perché solo in questa stagione mi sento libera e me stessa, perché, nonostante le temperature spesso proibitive, mi sento bene… perché il potersi vestire solo con un pareo e sentire lo sciabordio del mare per me non ha prezzo e so di essere fortunata a poterne godere per tutta l’estate vivendo a pochi minuti dalla scogliera. Pensa che quest’anno ancora non mi sono stancata dell’estate nonostante il calore che mi toglie ogni energia: per molti anni sono stata più attaccata alla montagna che al mare, ma ultimamente vivrei solo nel turchese dell’acqua, sospesa leggera a nuotare per ore…. e me ne sono talmente (ri)appassionata che sto riempiendo casa mia solo di accessori bianchi e blu o che comunque ricordano l’atmosfera marittima; ciò che nell’adolescenza era vissuta come una sorta di bel vivere e di divertimento continuo è diventato un modo di vivere, di respirare nell’essenza… che sia l’età che avanza? 🙂
    Lo sai che le tue tartellette sono magnifiche? Io non amo il cioccolato (eh… lo so…nessuno è perfetto), ma sono così belle, lucidissime, esteticamente perfette e con quell’alchechengi sopra acquistano una nota rustica squisita! Insomma, in barba al cioccolato, mi attirano parecchio 🙂
    Un bacione Francy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: